Vado a scuola

Laboratorio di lettura.

 1) Il vostro progetto in quattro righe: chi siete, cosa fate, dove lo fate.
BERNARDO E VALERIO: Il progetto, che è stato realizzato durante questo anno scolastico, ci ha permesso, attraverso libri e film, di conoscere storie di bambini che in diverse parti del mondo, ma anche nel nostro paese, lottano quotidianamente per affermare e difendere il loro diritto ad avere una istruzione: Gavino, piccolo pastore sardo; Baktai, innocente ma determinata bambina afgana; Malala, che tutti ormai conosciamo,  e altri ancora.

 2) Come ne sei venuto a conoscenza? (per l’adulto: qual è il tuo ruolo?)
ANGELA: Il mio ruolo nel progetto è stato quello di “trovare le storie” da proporre ai ragazzi facendoli entrare in contatto con loro coetanei che quotidianamente devono affrontare difficoltà enormi per avere ciò che loro hanno da sempre: la scuola.
BERNARDO E VALERIO: Una volta al mese andavamo in biblioteca dove Angela, la nostra bibliotecaria, ci proponeva una nuova storia. Poi, in classe con la nostra insegnante Cinzia, continuavamo le letture e gli approfondimenti.

3) Il tuo ricordo più bello legato all’esperienza all’interno del progetto: un libro scoperto, un incontro particolare…
ANGELA: 
È stato un progetto ambizioso e impegnativo che però è riuscito benissimo. Vedere i bambini che in classe chiedono di rinunciare alla ricreazione pur di finire di vedere il film della piccola Baktai, o sapere che alcuni hanno letto con entusiasmo “tutto” il libro Io sono Malala, è stato motivo di grande gioia e soddisfazione!
BERNARDO E VALERIO: È stato bellissimo quando è venuto a scuola padre Adelio Pagnini, un missionario che ci ha raccontato la sua esperienza di oltre vent’anni in Bolivia dove, grazie al suo lavoro, centinaia di bambini oggi possono andare a scuola e sperare in un futuro migliore.
[space height=”20″]
Vado a scuola – laboratorio di lettura CASTEL GIORGIO
ANGELA, BIBLIOTECARIA
BERNARDO E VALERIO, 11 ANNI