Oscar Wilde

Oscar Wilde autore

Biografia

Oscar Fingal O’Flahertie Wills Wilde nacque a Dublino il 16 ottobre 1854. Suo padre William era un rinomato chirurgo e uno scrittore versatile; sua madre Jane Francesca Elgée, una poetessa e un’accesa nazionalista irlandese. Sempre a Dublino, Wilde frequentò il prestigioso Trinity College e il Magdalen College e divenne presto popolare per la sua lingua sferzante, per i suoi modi stravaganti e per la versatile intelligenza. Ad Oxford conobbe due tra i maggiori intellettuali del tempo, Pater e Ruskin, che lo introdussero alle più avanzate teorie estetiche e che affinarono il suo gusto artistico. Nel 1881 escono i Poems, che ebbero in un anno ben cinque edizioni; divenne presto una delle figure più importanti dei circoli londinesi, mentre un tour di lettura di un anno negli Stati Uniti incrementò la sua fama e gli diede l’opportunità di formulare meglio la sua teoria estetica che ruota intorno al concetto di “arte per l’arte”. Nel 1884, di ritorno a Londra, sposò Costance Lloyd, un matrimonio esclusivamente di facciata; Wilde infatti era omosessuale e visse questa condizione con enorme disagio, soprattutto a causa della soffocante morale vittoriana. Scrisse vari racconti, anche per ragazzi (come la raccolta Il principe felice e altre storie), ma il suo unico romanzo, Il ritratto di Dorian Gray, venne pubblicato nel 1891, un capolavoro che gli diede fama imperitura e per cui è conosciuto ancora oggi. Nel 1895 venne arrestato con l’accusa di sodomia, condannato a due anni di lavori forzati e processato anche per bancarotta; durante il periodo in carcere scrisse una delle sue opere più toccanti, De Profundis. Il 30 novembre del 1900 Oscar Wilde morì di meningite.

Il ritratto di Dorian Gray è stato scelto come libro della gara di lettura del biennio delle scuole superiori per l’anno scolastico 2014/2015.

Bibliografia sintetica
Il ritratto di Dorian Gray, Mondadori
De profundis, Feltrinelli
Il principe felice e altri racconti, Isbn edizioni
[space height=”5″]