Roald Dahl

Autore

Biografia

Roald Dahl è nato a Llandaff il 13 settembre 1916 è stato uno scrittore e aviatore britannico.
I genitori di Roald Dahl erano norvegesi: suo padre emigra in Francia e, successivamente, nel Regno Unito alla ricerca di una maggiore fortuna fino a stabilirsi a Llandaff, sobborgo di Cardiff.
Alla morte del padre, nel 1920, la madre di Roald decide di restare a vivere in Gran Bretagna, precisamente in Galles, perché il marito desiderava che i figli frequentassero scuole inglesi. L’infanzia è segnata dalla severità e dall’educazione impartitagli nei collegi frequentati, ma anche dalla gioia della famiglia ed è raccontata dall’autore stesso nel libro Boy.
Terminati gli studi, nel 1934, Dahl decide di non iscriversi all’università e trova lavoro presso la Shell Petroleum Company.
Nel 1939 scoppia la seconda guerra mondiale e Dahl si arruola nella Royal Air Force, dove ottenne rapidamente il grado di tenente pilota, compiendo missioni dal Kenya, alla Libia, alla Grecia, oltre che contro l’aeronautica del governo di Vichy in Siria e Libano. Già alla sua prima missione presso il confine libico subisce però un terribile incidente, dovuto ad un atterraggio di fortuna nel deserto. Rimasto senza vista per alcuni mesi e con numerose fratture anche al cranio, riuscì a riprendersi, ma fu rimandato in Inghilterra.
Solo nel 1942 inizia la sua carriera di scrittore; il primo libro per bambini con cui riscuote maggior successo è James e la pesca gigante pubblicato nel 1961 e divenuto poi un film d’animazione nel 1996.
Nel 1953 sposa la nota attrice Patricia Neal dalla quale ebbe cinque figli: Olivia, Tessa, Theo, Ophelia e Lucy. La sua vita familiare sarà però turbata da una serie di gravi dispiaceri: dapprima il figlio neonato subisce una gravissima frattura cranica, Olivia muore a soli sette anni per complicazioni dovute al morbillo, infine la moglie Patricia sarà costretta ad un lungo periodo di riabilitazione per le conseguenze di un ictus. Nel 1990 la figliastra Lorina, malata di tumore al cervello, muore pochi mesi prima di lui.
Tornato in Gran Bretagna Dahl acquistò una vasta popolarità come scrittore per bambini e, negli anni Ottanta, grazie anche all’incoraggiamento della seconda moglie Felicity Ann d’Abreu Crosland, sposata nel 1983, scrisse le sue opere migliori: Il GGG, Le streghe, Matilde.
Per il cinema ha realizzato diverse sceneggiature tra cui alcune tratte dai suoi libri, come ad esempio Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato del 1971, per la regia di Mel Stuart.
Ritiratosi a Gipsy House, la sua grande casa di Great Missenden insieme alla seconda moglie Liccy, ai figli e ai nipoti, muore il 23 novembre 1990 di leucemia all’età di 74 anni.

Il libro Boy è stato scelto per la gara di lettura delle scuole medie dell’anno 2015/2016.

BIBLIOGRAFIA SINTETICA

Boy, Salani
La fabbrica di cioccolato, Salani
Il libro delle storie di fantasmi, Salani