I grandi lettori 2017

Anita

Nome e cognome: Anita Somà

Data di nascita: 8 maggio 2001

Classe, sezione, scuola: 2C, liceo artistico “Ego Bianchi” di Cuneo

Da quando, quanto e quando leggi?
Leggo da quando avevo cinque anni. Leggo costantemente perché lo trovo rilassante e stimolante; può capitare e anzi capita sovente che io legga anche più di un libro alla settimana. Leggo soprattutto in pullman la mattina e quando torno a casa da scuola, leggo anche prima di andare a dormire la sera.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambina a oggi
Harry potter, J.K. Rowling
Il Signore degli Anelli, J.R.R. Tolkien
La trilogia delle gemme, Kerstin Geir
Storia di una ladra di libri, Markus Zusak
Will ti presento Will, John Green

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
Adoro disegnare e leggere fumetti; mi piace anche partecipare a partite di giochi da tavolo con i miei amici. Non sono un’amante della televisione, tuttavia può capitare che io segua alcune serie TV o che guardi qualche film.

Una tua qualità e un tuo difetto
Una mia qualità è la curiosità; mi affascina scoprire cose nuove e cercare di capirle. Quanto ai difetti sono la meno adatta a descriverli. Sicuramente sono molto disordinata, ma a chi me lo fa notare rispondo che il mio ordine ce l’ho bene in testa e che quindi riesco comunque a ritrovare le cose in quello che agli occhi di altri sembra caos.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
Magnus Bane (Shadowhunters, Cassandra Clare) perché è uno stregone immortale con molti secoli alle spalle e quindi ha vissuto molte avventure. Mi piacerebbe chiedergli come si viveva nel passato, le abitudini e i costumi.

Una citazione che ti rappresenta
“Noi viviamo per i libri. Dolce missione in questo mondo dominato dal disordine e dalla decadenza.” – Umberto Eco, Il nome della rosa 

Un mio ritratto

Il mio luogo preferito in cui leggere