I grandi lettori 2017

Francesco

Nome e cognome: Francesco Manna

Data di nascita: 16 febbraio 2001

Classe, sezione, scuola: 2A, Liceo scientifico “A. Einstein” di Rimini

Da quando, quanto e quando leggi?
Leggo sin da quando ero piccolo (quindi da quando avevo 6/7 anni) e cerco sempre di leggere molto, soprattutto in estate. Di solito leggo quando sono rilassato e ho un po’ di tempo libero. Amo leggere sul terrazzo anche d’inverno, munito di giacchetto: il parco ha il suo fascino in tutte le stagioni.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambino a oggi
Matilde, Roald Dahl
Harry Potter, K. Rowling
Il Mastino dei Baskerville, Arthur Conan Doyle
Tinder, Sally Gardner
Un infausto inizio, Lemony Snicket

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
Oltre alla lettura amo molto suonare il pianoforte, che ho e ascolto da quando ero piccolo, e il cinema, per vedere dei bei film o, con l’arrivo di Netflix, belle serie tv.

Una tua qualità e un tuo difetto
Essere una persona buona e generosa, forse troppo, perché può capitare di incontrare qualcuno che  mi vuole sfruttare;  sono troppo ansioso e troppo insicuro.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
Sherlock Holmes, ovviamente. È  il mio idolo sin da quando ero bambino e ho letto e visto in pratica tutto ciò che hanno prodotto su di lui.

Una citazione che ti rappresenta
“Quelli che mi lasciano senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse un tuo amico e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira” – J. D. Salinger, Il giovane Holden

 

Un mio ritratto

Il mio luogo preferito in cui leggere