I grandi lettori 2019

Giada

Nome e cognome: Giada Niccolai

Data di nascita: 6 agosto 2004

Classe, sezione, scuola: 1°B Liceo Scientifico Giotto Ulivi

Da quando, quanto e quando leggi?
Mi è sempre piaciuto leggere, ma ho cominciato a leggere più seriamente dalla prima media, da quando abbiamo iniziato i laboratori di lettura in classe. Solitamente leggo la sera prima di dormire o quando durante la giornata ho bisogno di tranquillità. Riguardo a quanto leggo, beh, in generale leggo circa 4 libri al mese, anche se ovviamente dipende dai libri e da quanto sono impegnata con altre attività.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambina a oggi
La saga di Harry Potter, J.K. Rowling
La saga di Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo, Rick Riordan
Caraval, Stephanie Garbel
Figli di sangue e ossa, Tomi Adeyemi
Colpa delle stelle, John Green

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
Adoro viaggiare, non importa se in montagna o al mare, se in mezzo ad un bosco o in un deserto, mi basta visitare nuovi luoghi. Inoltre sono convinta che mi piacerebbe molto anche recitare, ma purtroppo per il momento non ho avuto la possibilità di provare seriamente. Ho anche altre passioni, ma ci sono meno affezionata e poi spesso vanno a periodi.

Una tua qualità e un tuo difetto
Una mia qualità potrebbe essere la mia capacità di saper ascoltare sempre le persone, mentre il mio difetto per eccellenza è non riuscire ad aprirmi con le persone. Infatti ci metto moltissimo tempo per riuscire a parlare liberamente con qualcuno.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
È veramente difficile scegliere solo uno dei miei personaggi preferiti, ma se proprio dovessi scegliere probabilmente sceglierei Percy Jackson, della saga “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo” di Rick Riordan, perché è un personaggio che mi ha catturata e a cui mi sono affezionata fin da subito. Sono stupita da come Percy, abituato da sempre a vivere nel mondo “mortale”, dopo esser stato catapultato in questo mondo a lui sconosciuto, sia riuscito ad adeguarsi subito, a prendere in mano la situazione e a fare alla fine la cosa giusta. Nonostante sia un personaggio di fantasia ha veramente tanti aspetti che lo accomunano alle persone reali, a partire dalla dislessia e dal disturbo dell’attenzione, fino al suo comportamento impulsivo che lo porta a finire nei guai e, di conseguenza, all’impegno che ci mette per risolvere le situazioni. È, dal mio punto di vista, un personaggio “vero”, e come tale è divertente, spesso fa cose un po’ stupide e si fa aiutare dai suoi amici e dalla sua famiglia per risolvere la situazione. Non è un personaggio perfetto come i protagonisti di alcuni libri, che fanno sempre la scelta giusta e non hanno bisogno dell’aiuto di altri, e credo che mi affascini proprio per questo.

Una citazione che ti rappresenta
“Sotto questa maschera da asociale, sono un disastro totale” Rainbow Rowell, Fangirl

 

Un mio ritratto

Il mio luogo preferito in cui leggere