I grandi lettori 2020

Greta

Nome e cognome: Greta Giordano

Data di nascita: 11 novembre 2005

Classe, sezione, scuola: 1C, Istituto comprensivo Soleri-Bertoni, indirizzo scienze umane, Saluzzo (CN)

Da quando, quanto e quando leggi?
Leggo libricini da quando avevo 3 anni circa, poi ho ovviamente ampliato e iniziato a leggere libri che si adattavano anno in anno alla mia età. Leggo tanto, ma dipende dai periodi. In media leggo 2 libri al mese come minimo, a volte anche 3 o 4. Leggo dove posso, quando posso, ma specialmente sul pullman o nei cambi di ora a scuola.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambina a oggi
Colpa delle stelle, di John Green
Niente è come te, di Sara Rattaro
Fragile come noi, forte come l’amicizia, di Sara Barnard
Città di carta, di John Green
La tela di Carlotta, di Elwy Brooks White

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
La fotografia. Amo fotografare, rendere l’attimo inarrivabilmente fermo, ghiacciato, ma a disposizione. Certe cose non le racconti, le vedi, le vivi.

Una tua qualità e un tuo difetto
L’empatia che provo nei confronti degli altri è un mio pregio, ma sono disorganizzatissima.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
AIUTO! Uno? Già mi è difficile ridurre la mia lista a due, sarei indecisa tra Augustus Waters, dal quale avrei da imparare il “carpe diem”, il qui ed ora, senza pensare al poi e ai problemi che comporta, e tra Alaska Young, dalla qual vorrei imparare l’impulsività, il respirare l’aria con quanta più avidità possibile, solo per godersi il privilegio di essere vivi, senza pensare ai problemi; e poi vorrei anche trovarla, questa Alaska.

Una citazione che ti rappresenta
“Lose yourself, in the music, in the moment”

 

Un mio ritratto

Il mio luogo preferito in cui leggere