Malala Yousafzai

Autore

Biografia

Malala Yousafzai, nata a Mingora il 12 luglio 1997, è una studentessa e attivista pakistana.
È la più giovane candidata al Premio Nobel per la pace.
È nota per il suo attivismo nella lotta per i diritti civili e per il diritto allo studio delle donne della città di Mingora, nella valle dello Swat, dove un editto dei talebani ne ha bandito il diritto.
All’età di tredici anni è diventata celebre per il blog, da lei curato per la BBC, nel quale documentava il regime dei talebani pakistani, contrari ai diritti delle donne, e la loro occupazione militare del distretto dello Swat.
Il 9 ottobre 2012 è stata gravemente ferita alla testa e al collo da uomini armati saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei tornava a casa da scuola. Ricoverata nell’ospedale militare di Peshawar, è sopravvissuta all’attentato dopo la rimozione chirurgica dei proiettili. La ragazza è stata in seguito trasferita in un ospedale di Londra che si è offerto di curarla.
Il 1 febbraio 2013 è apparsa la notizia che il partito laburista norvegese ha promosso ufficialmente la candidatura di Malala al Premio Nobel per la Pace 2013.
Il 12 luglio 2013, in occasione del suo sedicesimo compleanno, parla al palazzo delle nazioni unite a New York indossando lo scialle appartenuto a Benazir Bhutto lanciando un appello all’istruzione dei bambini di tutto il mondo.
Il 10 ottobre 2013 è stata insignita del Premio Sakharov per la libertà di pensiero.
 
Io sono Malala è stato scelto come libro della gara di lettura del triennio delle scuole superiori per l’anno scolastico 2013/2014.

 

BIBLIOGRAFIA SINTETICA

Io sono Malala, Grazanti

CONTENUTI MULTIMEDIALI

Guarda parte del discorso di Malala all’ONU nel giorno del suo sedicesimo compleanno