Mark Twain

Autore

Biografia

Samuel Langhorne Clemens, noto con lo pseudonimo di Mark Twain, nasce nella città di Florida, nello stato del Missouri, il 30 novembre 1835. La madre è calvinista, il padre è dedito alla vita avventurosa. Cresce nella città di Hannibal: nel 1847 muore il fratello; Samuel ha solo dodici anni ed è costretto ad abbandonare gli studi per guadagnarsi da vivere e sostenere la famiglia. Lavora come tipografo presso il giornale del fratello scomparso.
Il mestiere lo porta ad alimentare l’interesse per la letteratura; inizia così a scrivere alcune novelle che verranno pubblicate proprio dai giornali presso i quali era impiegato.
In questi anni ottiene il brevetto di pilota per i battelli a vapore che percorrono il fiume Mississippi. Gli anni dal 1857 al 1861 sono caratterizzati proprio da una vita condotta sul Mississippi, che lascerà tracce profonde nello spirito del narratore, e che diventerà un tema ricorrente nelle sue opere.
Il suo primo libro è una raccolta di novelle intitolata Il ranocchio saltatore (1865).
Desideroso di cercar fortuna, Mark Twain si trasferisce in California e diviene un cercatore d’oro, minatore, giornalista nonché reporter a San Francisco. Visita le Hawaii e viaggia in Africa, Francia e Italia.
Da queste esperienze nasce il suo secondo libro Gli innocenti all’estero.
Dopo il successo dei suoi primi lavori nel 1870 Mark Twain sposa Olivia Langdon e si trasferisce a Hartford, nello stato del Connecticut, dove rimarrà sino al 1891.
Dopo il 1894, con l’intensificarsi della sua attività di conferenziere, i suoi viaggi si moltiplicano.
Mark Twain muore il 21 aprile 1910 a Redding (Connecticut), in seguito ad un attacco di angina pectoris.

BIBLIOGRAFIA SINTETICA

Le avventure di Tom Sawyer, Rizzoli
Le avventure di Huckleberry Finn, Rizzoli
Un americano alla corte di Re Artù, Gallucci
Il diario di Eva, Feltrinelli