I grandi lettori 2018

Martina

Nome e cognome: Martina Vecchia

Data di nascita: 28 marzo 2002

Classe, sezione, scuola: 2°CR, Liceo classico “Virgilio”, Mantova

Da quando, quanto e quando leggi?
Leggo da quando ero in terza elementare. Sono una lettrice accanita, praticamente mi nutro di libri e parole; senza un buon libro da leggere mi sentirei sola. Da quando ho cominciato il liceo ho preso l’abitudine di leggere in autobus per passare il tempo ma se sono libera leggo molto il pomeriggio, specialmente in estate.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambina a oggi
Fairy Oak, Elisabetta Gnome
Piccoli uomini, Luisa May Alcott
Storia di una ladra di libri, Markus Zusak
La ragazza drago, Licia Troisi
Cercando Alaska, John Green

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
La mia passione più grande è suonare il pianoforte. Inoltre amo moltissimo dipingere paesaggi e fare fotografie, anche se ho ancora molto da imparare in quest’ultima disciplina.

Una tua qualità e un tuo difetto
Sono molto determinata, mi piace portare le cose a termine anche se questo richiede impegno e fatica, tranne quando c’è da essere ordinata: un vero problema perché io e l’ordine non andiamo molto d’accordo.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
Mi state mettendo in difficoltà, sapete? Ho conosciuto così tanti personaggi che non saprei chi scegliere tra tutti loro. Ma fra tutti mi piacerebbe trascorrere una giornata con Jo de’ La strada nell’ombra di Jennyfer Donnely perché è determinata e intraprendente, è piena di carattere e combatte per ciò che le sta più a cuore.

Una citazione che ti rappresenta
“Se i tuoi occhi potessero parlare, che cosa direbbero?” – Markus Zusak, Storia di una ladra di libri

Un mio ritratto

Il mio luogo preferito in cui leggere