I grandi lettori 2016

Sarah

Nome e cognome: Sarah Ferraiolo

Classe, sezione, scuola: attualmente frequento la seconda superiore di un istituto tecnico, indirizzo linguistico.

Da quando, quanto e quando leggi?
Difficile da dire. Ho sempre avuto un libro in mano da quando ne ho memoria. Ho cominciato con i libri per bambini per finire con i quotidiani e Dostoevskij (anche se ammetto di non aver mai abbandonato Beatrix Potter). La lettura è ormai parte integrante della mia vita e, ogniqualvolta ne ho l’occasione, ne approfitto. Qualunque posto è ideale per una lettura.

Cinque libri che hai amato tantissimo da quando eri bambina a oggi
Sessanta racconti, Dino Buzzati
La storia infinita, Michael Ende
Il giardino di cemento, Ian McEwan
La mia famiglia e altri animali, Gerald Durrel
Un viaggio senza fine, Brian Jacques

Quali sono le tue passioni oltre la lettura?
Mi pronuncio senza dubbio né esitazione alcuna: la musica in tutte le sue forme e manifestazioni . Un’altra mia grande passione è la lotta per la libertà di espressione, genere, uguaglianza e chi più ne ha più ne metta.

Una tua qualità e un tuo difetto
Ah. Domanda complicata! Non so mai come gestire le autovalutazioni. Credo che uno dei miei principali difetti sia il non riuscire a bilanciare sicurezza e insicurezza. Tra l’altro, mi sento perennemente a disagio con i miei anni… preferirei averne qualcuno in più! Se non altro, mi metto in gioco e cerco di vedere sempre il meglio in ogni situazione: questa la considero una qualità.

Un personaggio di un libro con cui vorresti trascorrere 24 ore
Beh, senza esitazione scelgo la Morte, personaggio del meraviglioso romanzo La bambina che salvava i libri, di Marcus Zusak. Figura onnisciente e carica di fascino, quale conversatrice migliore per una giornata alla scoperta della storia del mondo e dei lati più reconditi dell’animo umano? Oltretutto, non nego che mi farebbe piacere sapere quale colorazione il cielo assumerà il giorno della mia morte.

Una citazione che ti rappresenta
“Ain’t a DJ gonna save my soul, I sold it long ago for rock ‘n’ roll” (Non sarà un DJ a salvarmi l’anima, l’ho venduta da un pezzo in cambio di rock’n’roll) – My Chemical Romance, Party Poison

 

Il mio luogo preferito in cui leggere