Recensione a più voci

Insalata mista

Gaia Guasti, Insalata mista, Camelozampa
Età di lettura consigliata: da 11 anni

TRAMA

“Al momento quindi le cose stanno così. Mia madre brontola, mio padre guarda, Clairette è perfetta e io penso in silenzio.” Così Margotte racconta la sua famiglia e sé stessa, alla vigilia di un grande cambiamento. Dopo una vita passata in città, stanno per trasferirsi in campagna – trascinati dalla svolta ambientalista della madre – in un minuscolo paesino di 17 abitanti, di cui alcuni sono incredibilmente strambi, altri minacciosi, altri ancora affascianti, e il diciassettesimo… straordinariamente misterioso.

L’OPINIONE CRITICA
di Alice Torreggiani

I libri divertenti devono essere i più difficili da scrivere, immagino. L’ironia è soggettiva ed è una materia complessa da maneggiare. Eppure Gaia Guasti ancora una volta non manca di far sorridere i propri lettori e lettrici con una storia che è davvero un’insalata mista: avventura, mistero, amicizia, famiglia, crescita, amore. Margotte vive tutto questo in pochissime pagine dense di avvenimenti e delle emozioni che li accompagnano. Conosce il cambiamento di una vita che sembrava sempre uguale, la prima cotta per un ragazzo più grande, la diversità che ci fa vivere vite tutte diverse e ugualmente valide, l’affetto per una sorella sorprendente, la perplessità di fronte agli adulti, la paura di perdere una persona amata, la gioia di ammirare la bellezza e di vivere momenti incredibili. Margotte sarà forse una che “pensa in silenzio” e che preferisce ascoltare che parlare, ma in questo libro la sua voce è potente, arguta e divertentissima.

 

L’OPINIONE DEI LETTORI E DELLE LETTRICI
di Allegra, 13 anni
maglietta blu del festival Mare di Libri

Margotte, a differenza degli altri componenti della famiglia, è preoccupata per il trasferimento in campagna, perché dovrà abbandonare la “normalità”, anche se non può nemmeno immaginare la piega positiva che prenderà la sua nuova vita e le esperienze che vivrà. Margotte racconta della sua famiglia, della madre brontolona e della sorella considerata da tutti perfetta, con un tono divertente e spassoso. Rappresenta la realtà senza filtri: come la protagonista vive un grande cambiamento e come esso si riveli positivo, come riesca a trarne insegnamenti, a rafforzare i rapporti con la sorella e trovare nuove ed inaspettate amicizie. La voce divertente e intelligente della protagonista, con le sue battute, le descrizioni della nuova casa, dei vicini e dell’ambientazione rurale, ti trascina nel mondo apparentemente semplice, ma in realtà complesso e misterioso, in cui si trova. Questo libro mi è piaciuto, è divertente e mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine. Consiglio di leggerlo a chiunque voglia una lettura leggera, coinvolgente e spiritosa.

 

SE TI INTERESSA QUESTO ROMANZO POTRESTI LEGGERE ANCHE:

Gaia Guasti, Maionese, ketchup o latte di soia, Camelozampa
Vera Brosgol, Sempre pronti!, Bao Publishing
Siobhan Dowd, Il mistero del London Eye, Uovonero
Annette Herzog e Katrine Clante, Pssst!, Sinnos
Enne Koens, Hotel Bonbien, Camelozampa
Raina Telgemeier, Sorelle, Il Castoro
Cindy Baldwin, Dove crescono i cocomeri, Harper Collins

 

COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI PER CONTINUARE A RIFLETTERE SULLA STORIA TRA MUSICA, FILM E ALTRO ANCORA:

Guarda – Una scatenata dozzina, film di Shawn Levy, USA, 2003
Guarda – Alice e Peter, film di Brenda Chapman, USA, 2020
Ascolta – Lemon tree dei Fools Garden
Ascolta – Best day of my life degli American Authors

PUOI LEGGERE ANCHE: