Ritorno a Mantova
Diario
[space height=”10″]
Nel calendario degli impegni dei volontari di Mare di Libri esiste, da anni, un appuntamento imperdibile: stiamo parlando della gita a Mantova per Festivaletteratura, il “fratello maggiore” di tutti i festival letterari.
È un’occasione per incontrare vecchi e nuovi amici e – perché no – è anche qualcosa di simile ad una ricompensa per tutti i ragazzi che a giugno gestiscono Mare di Libri: a settembre possono dimenticare la fatica e godersi l’occasione di essere solo spettatori di bellissimi eventi.La fitta tabella di marcia ci ha portati per prima cosa a partecipare ad un acceso dibattito sul tema delle fan fiction, coordinato da Chiara Codecà e con la presenza di Björn Larsson (che Mare di Libri conosce bene!).
Tanti gruppi di lettura da tutta Italia sono stati coinvolti in questo evento, e le domande e gli spunti di discussione non sono assolutamente mancati: ci si è chiesti se La vera storia del pirata Long John Silver, di Björn Larsson, potesse essere considerato una fan fiction (sappiate che l’autore ritiene che non lo sia); si è parlato di diritti d’autore, del web come spazio di diffusione di storie.
[space height=”10″]
mantova_2015Il secondo appuntamento era all’evento che vedeva protagonista Susin Nielsen, scrittrice per ragazzi, intervistata da un’altra amica del festival, Lella Costa: inutile dire che non sono mancate le risate e, tra una battuta e un aneddoto divertente, i curiosissimi volontari si sono fatti incantare anche dalla bravura della traduttrice dell’incontro.

Infine, essendo stato cancellato l’evento che avevamo inizialmente scelto, abbiamo ripiegato su un incontro scelto all’ultimo momento, ma non per questo meno appassionante:l’intervista alla fumettista libanese Lena Merhej ha aperto a molti gli occhi su una realtà di cui poco si parla, nella quale spesso gli artisti – i fumettisti in questo caso – hanno la possibilità e sentono il dovere di farsi veicolo anche di idee politiche, oltre che culturali.

Festivaletteratura è un’istituzione per qualsiasi amante dei libri, un rito irrinunciabile per molti, e anche per noi: cara Mantova, puoi stare certa che rivedrai tante magliette arancioni e blu anche l’anno prossimo!

mantova_2015_gruppo